Serenata

09 serenataIl sole sta tramontando. Il vicino in cima alla strada suona il sassofono sulla scala di casa. Anni settanta, musica melodica, ritmata, orecchiabile. Non è un musicista, ma è capace ed usa il sassofono come un falegname usa il tornio…

Quello che ne esce è piacevole, dà atmosfera che contribuisce a creare una specie di magia dentro di me. Gli odori di fritto – probabilmente sanguinaccio – e di mele cadute dall’albero che stanno fermentando nell’erba, si mescolano con la fresca sera di fine settembre.

Si sentono le voci di ragazzini, che si offendono a vicenda per qualche piccolo screzio, mentre se ne vanno lentamente  a casa. Il buio fa sembrare il mondo più intimo e avvicinano odori e suoni. Qualcuno stende le lenzuola appena uscite dalla lavatrice e il vento notturno le acchiappa e diffonde un forte profumo di ammorbidente. Banali avvenimenti quotidiani, mescolati caoticamente insieme, cadono come una stupenda magica nevicata sopra di me. Sento che sono felice di essere nata in quel buco del mondo, dove note di sassofono e odore di fritto riescono muovere le anime e quasi a comprendere il vero senso della vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...